top of page
IMG_20220228_103452_edited.jpg

Alessandro Bellardita nasce a Modica, splendida città nella valle del barocco siciliano. I suoi genitori, all'inizio degli anni 80, emigrano in Germania, precisamente a Karlsruhe.

 

Dopo aver conseguito la maturità presso la scuola europea di Karlsruhe (1999), Alessandro Bellardita studia giurisprudenza a Mannheim e Heidelberg, dove - dopo la laurea - lavorerà per molti anni come assistente universitario e ricercatore. Nel 2010 consegue il dottorato di ricerca su un argomento giuridico (diritto commerciale). Dopo aver lavorato come avvocato per diversi anni, passa in magistratura nel 2012, dove lavora, tra l'altro, come pubblico ministero (dipartimento: criminalità organizzata) ad Heidelberg. Dal 2017 è giudice a Karlsruhe. Fino a luglio 2023 è stato docente universitario presso la Hochschule für Rechtspflege Schwetzingen. Da settembre 2023 è giudice presso la Corte d'Assise di Karlsruhe.

Durante gli studi inizia a collaborare con diverse testate giornalistiche, scrivendo soprattutto di politica tedesca. Dal 2007 cura la rubrica legale per il Corriere d'Italia. Alessandro Bellardita pubblica regolarmente articoli su varie riviste (MicroMega, ItaliaQui, Il Mitte, onde Magazine) su vari argomenti, partecipa come relatore a varie conferenze e insegna diritto presso la Croce Rossa tedesca. Dopo il suo primo libro, un saggio, “Fabrizio De André e l'essenza della libertà” (2020), seguono i libri “La fine delle mafie – a lezione da Giovanni Falcone” e “I VOSTRI DIRITTI IN GERMANIA” (2021). "DER ZEUGENMACHER" (Klotz Verlagshaus) è il suo romanzo d'esordio. Nel dicembre 2022 Alessandro Bellardita ha ricevuto il premio Mannozzi (incontri berlinesi). Nel 2024 è uscito il suo nuovo romanzo "DIE SIZILIANISCHE AKTE", edito da Akres Istolé.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Instagram

Contatti

a.bellardita[at]gmx.de

bottom of page